Software Pregeo 10.60 – Sperimentazione anno 2014


2w4xvkyVersione software 10.6.0 APAG del 28/03/2014

Come è noto, l’attuale procedura Pregeo 10 permette la predisposizione di atti di aggiornamento, idonei per la trattazione automatica, solo nel 50% dei possibili casi di variazioni del Catasto dei Terreni.

Al fine di permettere la predisposizione per la trattazione totalmente automatica di tutti gli atti di aggiornamento geometrici è stato realizzato un nuovo sistema di aggiornamento, che adotta un modello tecnico-operativo che supera quello attuale basato sulle tipologie.

Il nuovo modello è basato sul riconoscimento automatico delle variazioni catastali e, conseguentemente, dell’atto di aggiornamento a partire dalla proposta di aggiornamento, dall’estratto di mappa e dal modello per il trattamento dei dati censuari.

La nuova procedura comprende tutti i controlli, formali e sostanziali, implementati nella vecchia procedura e ormai funzionanti con un elevato grado di efficienza.

Considerato che la nuova procedura è basata su un modello tecnico-operativo diverso dal precedente è stato necessario, comunque, inserire nella stessa dei nuovi controlli e delle nuove funzionalità; conseguentemente, per consentire ai professionisti il corretto utilizzo della procedura per la redazione degli atti di aggiornamento durante il periodo di sperimentazione, è stata svolta, nel primo trimestre del 2014, una attività divulgativa rivolta al mondo professionale ed agli Uffici Provinciali interessati dalla sperimentazione, attraverso opportuni seminari e convegni che hanno contribuito ad affinare il presente documento.

Si fa presente, infine, che il contenuto del documento, opportunamente integrato anche con gli esiti della sperimentazione, confluirà nella Circolare di accompagnamento alla procedura Pregeo 10.

Di seguito le modalità ed i tempi per l’esecuzione della sperimentazione di che trattasi.

  • La sperimentazione interessa, nella prima fase cinque Uffici provinciali – Territorio (Firenze, Bologna, Genova, Reggio Calabria e Siena) e sarà avviata a partire dal 7 Aprile 2014.
  • A partire dalla data del 7 Aprile la nuova procedura è disponibile per lo scarico, da parte di tutti i professionisti, sul sito istituzionale dell’Agenzia, nelle pagine dedicate a Pregeo, ma durante tale periodo sarà possibile presentare gli atti di aggiornamento redatti con la nuova versione di Pregeo solo pressoi i 5 uffici sperimentatori indicati al punto precedente.
  • A partire dal 1° luglio 2014 la sperimentazione sarà estesa su tutto il territorio nazionale e, conseguentemente, sarà possibile presentare, facoltativamente, gli atti di aggiornamento redatti con la nuova versione di Pregeo presso tutti gli uffici.
  • Il nuovo sistema di aggiornamento con la procedura Pregeo 10 ver. 10.6.0 diventerà obbligatorio a partire dal 2 gennaio 2015.
  • L’utilizzo della nuova procedura è facoltativa per i professionisti abilitati alla redazione degli atti di aggiornamento del Catasto durante tutto il periodo della sperimentazione;
  • Durante la sperimentazione il professionista potrà presentare gli atti di aggiornamento redatti anche con la vecchia procedura ma presso gli uffici sperimentatori saranno processati con la nuova procedura.
  • Anche gli atti di aggiornamento non predisposti per l’approvazione automatica saranno, se corretti, approvati in automatico.
  • Restano, comunque, esclusi dall’approvazione automatica gli atti di aggiornamento di cui al paragrafo n. 5 della Circolare n. 3 del 16/10/2009.